MOSTRA INEDITA

Nel mezzo del cammino di nostra vita mi ritrovai per una selva oscura che la diritta via era smarrita
Toscano come me, mi ci ritrovo, non sapevo guardare la bellezza, l’arte, passavo davanti alle bellezze del nostro paese, dei nostri artisti e nulla… e poi la folgorazione… la scatola “Brillo”, davanti a me per tanti anni senza alcun significato e poi un giorno “qualunque” apparentemente identico a tutti gli altri, la “scatola” mi ha parlato e la via non era più smarrita; Il “Brillo” emanava una strana forza, suscitando in me domande, curiosità, voglia di scoprire.
Ho incominciato a studiare a scoprire l’arte: “Il Brillo” è passato da scatola ad opera d’Arte… Il Pop è diventato centrale nella mia vita. Mi sono innamorato di Warhol, colui che afferrando e manipolando le culture di massa, ha rivoluzionato l’arte, dando vita alla Pop Art.
Grazie ad una “banalissima” scatola del 1964, la famosa “Brillo Box” la mia vita cambiò… un nuovo fantastico percorso che mi ha portato emozioni, incontri, tra cui il noto gallerista Eugenio Falcioni, che mi ha condotto per mano, aiutandomi a crescere professionalmente e personalmente.
La sua esperienza e la mia passione si sono unite dando seguito a ciò che Andy Warhol aveva iniziato; abbiamo allestito mostre in sintonia con lo spirito di Andy Warhol, con la convinzione e la speranza di aumentarne la notorietà. Ne abbiamo esaltato lo stile, maniacale ed ineguagliabile, seguito il suo concetto trash e pop. A trentuno anni dalla sua scomparsa è ancora forte nel cuore di tutti noi, divenendo così a tutti gli effetti immortale.

Jonathan Fabio